Come diventare estetista?

Estetista: cosa fa?

Esiste una figura professionale molto importante nel settore del benessere della persona, una specialista in grado di effettuare trattamenti di varie tipologie, così tanti e così diversi da poter creare – a volte – confusione nei non addetti ai lavori. La domanda è sempre una: “ma l’estetista, cosa fa nello specifico?”. Si tratta di una figura specializzata nel trattamento del corpo con finalità estetiche, avvalendosi di tecniche manuali oppure di strumentazioni e di prodotti cosmetici. Per diventare estetista è necessario avere una formazione certificata per quanto riguarda massaggi, trucco e pulizia del viso, pedicure, manicure, ma anche elettrostimolazioni e depilazioni con pinzette, creme, laser e cerette. L’estetista deve dunque conoscere a fondo le parti del corpo interessate dai trattamenti e avere nozioni di cosmetologia, dermatologia e chimica. Fondamentale inoltre è la conoscenza delle norme igieniche e sanitarie per la protezione della salute della propria clientela e dell’operatrice stessa.

Corso da estetista: il percorso formativo per intraprendere la professione

Per diventare estetista è necessario aver seguito un percorso formativo ben preciso e professionalizzante. Si tratta di un corso da estetista biennale composto da un minimo di 1800 ore annue di lezione a cui si aggiungono 630 ore di stage finanziato o autorizzato dalla Regione, al termine del quale si consegue la qualifica professionale. Per accedervi è necessario aver superato i 16 anni di età e possedere la licenza di scuola secondaria di primo grado. Il corso da estetista ha un’impostazione sia teorica che pratica in quanto si apprende anche l’uso degli apparecchi elettronici necessari. Dopo il biennio è necessario frequentare un altro anno di specializzazione per ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione.